Mercato Ostiense
di via Corinto

Guida al mercato rionale, chi sono i commercianti, i prodotti e le ricette selezionate.
Scopri gli eventi e le occasioni esclusive.

Guida al mercato rionale,
chi sono i commercianti, i prodotti
e le ricette selezionate.
Scopri gli eventi e le occasioni esclusive.

1
banchi

Professionisti da sempre

1
addetti

Dal 1960 al tuo fianco

Scopri il Mercato

Mercato Corinto Ostiense
Vedi indicazioni di GMaps

Nel Quartiere
Ostiense - San Paolo

Via Corinto - Roma
corinto@permercati.com
+39 06 5400130

giorni e orari di apertura

Orari

Dal lunedì al Sabato
dalle 7:00 alle 14:00
martedì e venerdì fino alle 20:00

Mercato Corinto Ostiense

Le Ricette del Mercato

Una selezione di ricette con gli ingredienti che trovi al Mercato

Le melanzane a funghetto sono un contorno tipico della cucina napoletana. Si preparano in due varianti, con e senza pomodoro, cuocendo le melanzane a tocchetti in tegame con aglio e olio. Il nome deriva dalla forma dei tocchetti di melanzane che ricordano dei piccoli funghi. Ottime anche per condire la pasta e i panini ripieni.
I carciofi dorati e fritti sono un ottimo contorno appetitoso, diverso dal solito e perfetti come finger food per un aperitivo.
Un piatto rustico ma estremamente gustoso che piace ai grandi e piace anche ai bambini
L’insalata di peperoni arrostiti è uno contorno sfizioso, leggero e fresco, ideale per cene a base di piatti freddi. Da condire con aromi e spezie a piacere secondo i gusti. Ottimi con la menta e il basilico.
L’insalata di carciofi e scaglie di grana è uno dei modi migliori per gustare i carciofi e mangiarli crudi. Un piatto leggero e dalla preparazione veloce, perfetto come antipasto.
Ricetta semplice ma gustosa tipica della cucina Laziale. L’abbacchio alla romana è un piatto classico del menu di Pasqua, molto saporito e non è difficile da preparare
Le orecchiette con pomodorini e cicoria sono un primo piatto molto semplice, realizzato con pochi ingredienti ricchi di sapore che si sposano insieme alla perfezione
Una ricetta superba: lo spaghetto alle vongole!
Insalata tiepida di polpo con olive taggiasche. Ottima per chi segua una dieta controllata, ma anche per tutti coloro che amano mangiar sano.
Branzino in crosta di sale. Il modo migliore per gustare il branzino (spigola) è cuocerlo in crosta di sale. In questo modo si esalta tutto il sapore del pesce fresco.
Il polpo alla Luciana è un piatto tipico della gastronomia napoletana. Un piatto unico e delizioso caratterizzato da morbidezza e succosità.
Ennesima ricetta del sugo all’amatriciana, stavolta utilizzata per condire dei rigatoni di Gragnano. Questa non è la ricetta santificata e codificata ma è una versione alternativa e molto molto gustosa.
La Tiella di Gaeta è una torta salata che proviene dalla tradizione gastronomica Laziale. Può essere considerata come un piatto unico
La panzanella alla romana, un pane bagnato condito con olio, aceto, pomodori, basilico e pepe. Un piatto semplice che prevede l’utilizzo del pane “vecchio” cioè raffermo.
Broccoli e salsiccia è un tipico piatto campano dove viene preparato con i friarielli, una tipologia di broccolo, molto diffuso nel capoluogo partenopeo. È una ricetta molto versatile, infatti oltre ad essere un secondo piatto completo è anche un ottimo contorno, o uno sfizioso antipasto
Insalata di mare con acciughe e bruschetta all'aglio. Da servire non solo come piatto unico, ma anche come antipasto o contorno.

Shopping al Mercato

I Commercianti del Mercato

La macelleria di Fabio Pennacchia è un posto magico e imprevedibile, nel quale addirittura chi non mangia carne può fare acquisti
Il miglior pesce ogni giorno, direttamente delle aste di Formia e Fiumicino, per questo che qui la scelta e l’eterogeneità del pesce è perfettamente bilanciata alla qualità
Alimentari Guglielmo Vincenzo, il banco di alimentari che dal 1954 mette il piacere del cibo al primo posto

Il Mercato

Dal 1960

Mille specialità fra l’Università e la Basilica

Divertitevi a curiosare fra i banchi del mercato situato nel cuore del quartiere San Paolo. Perdetevi fra le sue mille particolarità regalandovi un’esperienza piacevole e genuina. Venite a scoprire di quante parti è composta l’unicità.
La vicinanza con la stazione della linea metropolitana S. Paolo e con la visitatissima omonima basilica di San Paolo, lo rendono attraente e suggestivo.

Trasporti
Metro B fermata BASILICA S. PAOLO a 450 m (6 minuti a piedi).
Bus 557, fermata su via Anicio Gallo (Appio Claudio)

DA VEDERE IN ZONA
Basilica di San Paolo fuori le mura
Sorge lungo la via Ostiense, nell'omonimo quartiere, vicino alla riva sinistra del Tevere, a circa 2 km fuori dalle mura aureliane (da cui il suo nome), uscendo dalla Porta San Paolo. Si erge sul luogo che la tradizione indica come quello della sepoltura dell'apostolo Paolo (a circa 3 km dal luogo - detto "Tre Fontane" - in cui subì il martirio e fu decapitato); la tomba del santo si trova sotto l'altare papale. Per questo, nel corso dei secoli, è stata sempre meta di pellegrinaggi; dal 1300, data del primo Anno Santo, fa parte dell'itinerario giubilare per ottenere l'indulgenza e vi si celebra il rito dell'apertura della Porta Santa. Fin dall'VIII secolo la cura della liturgia e della lampada votiva sulla tomba dell'apostolo è stata affidata ai monaci benedettini dell'annessa abbazia di San Paolo fuori le mura.

Alla scoperta dei banchi

Nel cuore popolare del quartiere San Paolo, a due passi dalla terza università di Roma, sorge uno dei mercati coperti più antichi della Roma del dopoguerra.
Questo splendido luogo di incontro fra ‘mercatari’ e abitanti del quartiere e non solo, prende il nome dalla strada che lo ospita fin dai primi anni ’60 del Novecento, Via Corinto, crocevia urbano fra Via Ostiense e Viale Guglielmo Marconi.
La struttura del mercato è pura e caratteristica, essendo contraddistinta da quattro cupole ribassate disposte agli angoli della struttura e dalla quinta, al centro, che permette allo superficie interna di innalzarsi verso l’alto, creando uno spazio arioso, originale e altamente vivibile.
Il visitatore che volesse addentrarsi in questo storico luogo troverebbe di fronte a sé una stupefacente varietà di banchi e di prodotti di altissima qualità.
Il rapporto con i clienti, l’esperienza degli operatori e la freschezza dei prodotti sono sicuramente alcuni dei tratti peculiari di questa consigliabile struttura, aperta a tutti, per tutti e soprattutto per tutti i gusti. Regalatevi una piacevole scoperta.

Eventi e Suggerimenti dal Mercato

Scopri cosa dicono al mercato

L'olio extra vergine di oliva rappresenta l'alimento cardine della dieta mediterranea. Ha un alto valore energetico ed è ricco in grassi buoni, infatti è consigliato dagli esperti come condimento preferenziale per gli alimenti e per i pasti.
Per non sbagliare assicuratevi che abbia la classica forma rotonda del parmigiano e che sul lato riporti il marchio Pecorino Romano D.O.P. a forma di rombo e con la testa di pecora stilizzata.
Onestamente noi italiani siamo degli intolleranti, per quanto ci possano stuzzicare le cucine altrui e le invenzioni bizzarre, abbiamo dei fondamentali su cui non possiamo proprio transigere
Ci sono delle regole di base alle quali bisogna comunque attenersi, così come anche accoppiamenti classici che in realtà possono risultare non sempre corretti
Nel ripercorrere la storia di questo piatto, scopriamo che ad affermarsi definitivamente in abbinamento al ragù fu la tagliatella, pasta fresca realizzata con le uova, porosa e in grado di trattenere il sugo al meglio.
Le regole auree valide per tutti i molluschi: sceglierli sempre rigorosamente freschi, controllare accuratamente che siano lucidi, profumati di mare e soprattutto chiusi!
Dai prodotti freschi a quelli di eccellenza, dagli accessori per la casa agli attrezzi di cucina, dall’abbigliamento alle calzature, al mercato rionale trovi di tutto e di più, è il luogo nel quale riesci a pescare quello che hai cercato ovunque senza successo, ma vediamo perché!
La pasta è il primo piatto più apprezzato al mondo, simbolo della cultura Italiana e orgoglio nazionale. Per questo gli italiani ci tengono tanto affinché venga preparata a regola d’arte.
Il prosciutto non può essere troppo magro, per consentire una stagionatura sana. La coscia deve avere una buona corona di grasso e soprattutto una certa dose di venature interne, sono soprattutto quelle che danno sapore alla fetta

Cosa Dicono del Mercato